Impianti dentali in osso nativo o innestato

Oggi sempre più persone ricorrono all’implantologia per poter sostituire i denti naturali perduti con una protesi fissa ancorata a speciali viti in titanio, denominate impianti. Questi ultimi possono essere inseriti  in osso nativo, quando l’osso del paziente ha le dimensioni sufficienti in altezza e larghezza per ospitare gli impianti  e quindi sostenere i denti artificiali, oppure in osso innestato, quando invece l’osso già presente non basta e va rigenerato.

Se anche tu hai un problema di edentulia parziale o totale (mancanza di molti o di tutti i denti) e vuoi passare dalla protesi mobile ad un fissa, possiamo aiutarti applicando degli impianti. Gli impianti sono dei dispositivi medici a forma di viti in titanio, un materiale ben tollerato dal nostro organismo, che vengono inseriti all’interno dell’osso per sostituire le radici naturali dei denti.  Una volta posizionati, su di essi vengono avvitati o cementati i denti artificiali ristabilendo le normali funzioni e l’aspetto naturale dei denti.

Dopo una attenta valutazione della struttura ossea con una CBCT (Cone Beam Computer Tomography), che genera un’immagine tridimensionale della  mascella e della mandibola, potremo decidere quale tecnica chirurgica è più indicata per te. Infatti, se le ossa della tua mascella o della tua mandibola hanno gli spessori e le altezze sufficienti, potremo procedere con gli impianti nell’osso disponibile senza ulteriori interventi. Ma se c’è una mancanza di osso, dovremo prima rigenerarlo.

In alcuni casi, infatti, a causa delle parodontiti, di traumi o difetti congeniti si verifica una riduzione dell’osso che non permette l’inserimento degli impianti. La mancanza di osso può essere ripristinata attraverso una rigenerazione ossea prima di effettuare l’implantologia. Se l’osso è carente nell’arcata inferiore useremo la tecnica di rigenerazione ossea guidata GBR  con membrane di gore tex rinforzate al titanio. Per l’arcata superiore si ricorre alla tecnica di rialzo del seno mascellare utilizzando sostituti di osso.

Come si svolge l’intervento di rigenerazione ossea?

La rigenerazione ossea è una tecnica chirurgica che serve a ricostruire lo spessore e l’altezza dell’osso utilizzando delle speciali membrane non riassorbibili. L’intervento è in anestesia locale. Prima e dopo l’intervento ti prescriveremo un’adeguata copertura antibiotica e  gli antinfiammatori che serviranno a contenere il fastidio post-operatorio. Dopo l’intervento il gonfiore è normale e passerà nell’arco di pochi giorni.

Rigenerazione ossea con rialzo del seno mascellare per i denti dell’arcata superiore

I seno mascellare è una cavità che si trova nella mascella, in corrispondenza dei denti superiori posteriori, cioè i premolari e i molari. Quando si perdono i denti superiori, l’osso si riassorbe e il seno mascellare  si ingrandisce. Questo fenomeno si chiama pneumatizzazione del seno mascellare. Perciò, prima di poter inserire l’impianto, bisogna  posizionare in corrispondenza della cavità un innesto osseo per rialzare il pavimento del seno mascellare.  Con la tecnica del rialzo del seno mascellare si ottiene  una corretta altezza dell’osso. Questa può essere mini-invasiva (mini rialzo) o invasiva (grande rialzo) nei casi più gravi.

Un tempo per la rigenerazione si usava solo l’osso prelevato dal paziente (osso autologo), ma oggi è possibile usare anche osso eterologo, ricavato dall’osso  bovino o suino, che viene deproteinizzato, in modo da scongiurare un eventuale rigetto. Una volta che l’osso viene rigenerato all’interno del seno mascellare potremo applicare gli impianti in titanio.

In molti casi questa operazione avviene contestualmente all’applicazione dell’impianto, quindi potremo innestare l’osso e le viti in una sola seduta. Invece nei casi più gravi, in cui l’osso è molto ritirato, l’intervento prevede due momenti: prima dovremo rigenerare l’osso e dopo 6 mesi dall’innesto potremo applicare l’impianto e dopo altri 3 mesi  la protesi.

Rigenerazione ossea guidata (GBR) per i denti dell’arcata inferiore

Se la carenza ossea interessa l’arcata inferiore, useremo la tecnica di rigenerazione ossea guidata (GBR). Nel nostro studio usiamo le membrane in Gore-tex rinforzate in titanio ma, prima di applicarle, posizioneremo al di sotto della membrana nell’area da riempire una miscela di Bio-Oss e osso autologo, cioè una piccola porzione del tuo osso prelevato con un raschietto dalla mandibola e solo dopo potremo ancorare le membrane con delle mini viti.

Quali sono i benefici degli impianti?

  • Il beneficio più importante è quello di poter sostituire i tuoi denti mancanti senza danneggiare i denti adiacenti
  • Una volta inseriti gli impianti e ancorata la protesi dentale potrai parlare e mangiare normalmente e senza problemi
  • Non dovrai più nascondere la bocca e potrai sorridere senza timori

Il profilo del tuo viso sarà più giovane e gradevole, perché la mancanza di denti e la perdita ossea col tempo allungano e scavano la fisionomia, invecchiando il tuo aspetto.

Lo studio

Studio Odontoiatrico
dott. Tiziano Bombardelli

Via Piave 22
38122 Trento

Tel: 0461 915410

Orari

Lunedì 8:30 – 16:30
Martedì 8:30 – 19:00
Mercoledì 8:30 – 19:00
Giovedì 8:30 – 19:00
Venerdì 8:30 – 16:30
Sabato e domenica Chiuso

Chiedi informazioni o prenota una visita

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Torna su